user profile avatar
Redazione

Tre domande, da Perugia, al candidato Grande Oratore del GOI Silverio Magno

Redazione

article photo

Abbiamo ricevuto, nella mattinata di oggi, una e-mail da Perugia, nella quale tre massoni "attivi e quotizzanti" ci chiedono di far da tramite affinché possano essere rivolte alcune domande al candidato Grande Oratore della Lista "NOI INSIEME".

Poiché tale richiesta ci pare coerente con il nostro profilo di “giornalismo partecipativo”, e perciò aperto ad ogni opinione educatamente esposta, volentieri rispondiamo affermativamente e pubblichiamo quanto pervenutoci.

Come altre volte chiaramente esplicitato, nella nostra terzietà non possiamo e non vogliamo entrare noi nel merito delle vicende elettorali del Grande Oriente d’Italia. Cogliamo peraltro l’occasione, poiché anche su questo – ma da Cagliari – ci è pervenuta una segnalazione con preghiera di diffusione, ed a “chiosa” della polemica Bovio-Mazzini-Mattarella, di confermare la nostra “partigianeria” quando in ballo entrano i valori della leale convivenza e del rispetto dell’ordinamento repubblicano.

In questo senso riferiamo che, superando le barriere talvolta infide dell’anonimato guascone, è stato attribuito al recordman dei brevi post riguardanti il “dibattito” di cui sopra, vale a dire al sig. E. Impellizzieri, la “gloria” della vignetta che irride ai 200 morti di Beirut accompagnati dal fumante caffè della sig.na Minnie. Triste, triste “gloria”. Cagliari civile aveva cercato solidarietà larghe interne ed esterne al G.O.I. per combattere la triste “gloria” di un personaggio ribaltato, coprotagonista di una ghenga ribaltata, senza trovarle. Buon per tutti se dai vari candidati alla guida della massoneria nazionale venisse una parola degna e alta anche su una vicenda che non ci sembra locale ma nazionale e universale, se valore universale è la buona educazione così come il pensiero di pietà verso gli sconfitti.


Gentile Redazione di Giornalia,
 
Vi scriviamo in quanto aderenti attivi e quotizzanti al GOI (Grande Oriente d’Italia). Siamo sostenitori della Lista elettorale “NOI INSIEME”, che presenta come candidato Gran Maestro Leo Taroni per il rinnovo della massima carica direttiva del nostro ordine iniziatico.
Abbiamo ascoltato, durante l’incontro tenuto a Perugia, il discorso elettorale del nostro candidato, che dobbiamo dire abbiamo apprezzato. Vorremmo tuttavia rivolgere, per il tramite della vostra piattaforma giornalistica, tre domande aperte al candidato Grande Oratore della stessa Lista “NOI INSIEME”, Silverio Magno.
Queste domande sono considerate “scomode”, e rappresentano i classici quesiti che si hanno nella mente, ma si ha paura a formulare. Prima di tutto perché essi non potrebbero ottenere risposta esaustiva, visto che le nostre regole interne impediscono ai candidati in “opposizione” di sostenere pubblicamente che qualcosa non gira, e non ha girato, per il verso giusto, in secondo luogo perché chi osasse porle sarebbe probabilmente espulso, senza tanti complimenti, dal nostro Ordine.

Le domande sono le seguenti:

1)       Caro Silverio Magno, Notaio in Messina, secondo la tua esperienza professionale la strada intrapresa dal Gran Maestro Stefano Bisi e dall’attuale Giunta del GOI per conferire il patrimonio immobiliare di URBS nella Fondazione è stato quello più corretto? Oppure tu come Notaio avresti suggerito per costi e per tempistiche soluzioni alternative? Tipo, ad esempio, la fusione per incorporazione, che sul piano fiscale presenta interessanti elementi di neutralità.
 
2)       Viene detto e ripetuto che nel caso della vittoria elettorale della Lista “NOI INSIEME” sarà previsto una sorta di “semestre bianco”, fino a novembre, per poter valutare le iniziative – eventuali – della Giustizia massonica. Perciò tu ritieni, una volta che ti sarai insediato come Grande Oratore, che per tutto questo periodo non procederai ad elevare Tavola d’Accusa nei confronti di tutti quei nominativi ormai arcinoti, come Tumbarello, Licata, Lutri, Pili, Tedeschi, Lauria, Cocco (dei quali si è ampiamente parlato sul “Cavaliere Nero”), etc. che hanno gravemente screditato, con le loro condotte antimassoniche, loro stessi in quanto massoni e il nostro Ordine?
 
3)       Il proliferare continuo, sia nel numero sia negli affiliati, delle Logge calabresi, siciliane, et similia potrebbe essere in qualche maniera limitato con la predisposizione regolamentare urgente della non più necessaria giustificazione per iscritto delle palle nere che dovessero registrarsi al momento della votazione del candidato profano?

Come potete riscontrare, sono domande precise e molto semplici. Ci piacerebbe, per il vostro tramite, ricevere altrettante precise e semplici risposte. Ne saremmo veramente grati.

Tre fratelli massoni di Perugia


Autore: Redazione ARTICOLO GRATUITO
RIPRODUZIONE RISERVATA ©

letto 618 volte • piace a 0 persone1 commento

User Avatar

Andrea Frasca

04 Feb 2024

Miglior Offerta di Prestito in tutta Italia Buongiorno Sono Andrea FRASCA un individui che offrono un prestito a chiunque abbia bisogno di un prestito per risolvere un problema. Ti offro fino a 700.000,00 Euro a 2000€ con un tasso di interesse del 2%. Per ulteriori informazioni, Contrastant tramite: E-mails andreafrasca1@yahoo.com


Devi accedere per poter commentare.

Scrivi anche tu un articolo!

advertising
advertising
advertising